Packaging e cosmetici: l’ironia ti fa bella


Che rapporto c’è tra packaging e cosmetici?
Io sono un’appassionata di pack e amo molto utilizzare (se non collezionare) prodotti cosmetici di ogni tipo, quindi per me il nesso è decisamente felice.

E in particolare, adoro i pack molto scritti, quelli dove la parola diventa protagonista, entrando in scena con grande stile e spesso anche con ironia. Ecco due brand che amo in modo particolare. Da copy, da donna, eccetera!

 

Anatomicals

10452975_10152938773128681_8201513129649296817_oAnatomicals è un brand inglese, non ancora molto conosciuto in Italia. Io l’ho scoperto sullo store di Asos e, per un brevissimo periodo, l’ho ritrovato in un corner all’interno di Coin. I pack sono tutti colorati e divertenti, con tinte piatte, scritte giganti e frasi ironiche. Il layout è semplice, ma curato, per tutti i prodotti che riguardano l’igiene del corpo e dei capelli.

Ecco come si definisce Anatomicals nel suo sito web:

Il nostro brand è divertente, assurdo, frivolo. Abbiamo realizzato una gamma di prodotti per il corpo dall’ironica filosofia, confezioni caratterizzate da slogan creativi ed attraenti con spiritose etichette dallo spirito vizioso.
Dietro ogni grande marchio c’è arguzia, fascino, intelligenza e bell’aspetto, tutte cose che i fondatori di anatomicals non possiedono, mentre i loro prodotti sì.
Fonte immagine: pagina Facebook di Anatomicals

Fonte immagine: pagina Facebook di Anatomicals

E aggiunge la spiegazione di una precisa strategia di marketing:
La noia non vende, il prodotto noioso sta lì, sistemato sullo scaffale del supermercato come una zitella e dice “passa oltre ed ignorami”. Dall’altra parte invece hai quello eccitante che ti fa l’occhiolino e dice “scegli me, meraviglia!”. A quel punto ti accompagna fino alla cassa e, prima che tu te ne possa accorgere, ti avrà convinta a spogliarti ed improvvisamente ti ritroverai nuda sotto la doccia e tutta insaponata. Un servo che ti lava e ti insapona, questo è ciò che il marchio anatomicals fa.

Questi sono alcuni dei miei prodotti preferiti. Dimenticavo: sono anche molto profumati e piacevoli sulla pelle, scusate se è poco!

Fonte immagine: pagina Facebook di Anatomicals

Fonte immagine: pagina Facebook di Anatomicals

Fonte immagine: pagina Facebook di Anatomicals

Fonte immagine: pagina Facebook di Anatomicals

Lush

Lush_logoAnche Lush è un brand inglese, ma decisamente più conosciuto anche in Italia, almeno per due motivi. Il primo è la politica dei suoi prodotti: fatti a mano, con ingredienti freschi e naturali, non testati sugli animali e, in alcuni casi, vegani. E in questa prospettiva si colloca anche la volontà di realizzare prodotti dalle formulazioni innovative, come ad esempio gli shampoo solidi, che personalmente adoro, ma anche le ballistiche, vere sfere di sali da bagno che frizzano in acqua e che hanno conquistato il mercato italiano negli anni ’90.

543402_10150692634760808_1984451463_n

Fonte immagine: pagina Facebook di Lush Italia

 

Eppure Lush non è solo un marca di cosmetici bio, ed ecco il secondo motivo della sua notorietà. Se i prodotti sono un’esplosione di colore e di profumo, i pack sono semplici ed essenziali, spesso neri e in confezioni a rendere (ogni 5 barattoli riconsegnati al punto vendita, un omaggio che in genere consiste in una maschera viso fresca, per confermare anche in questo caso la valorizzazione di comportamenti eco sostenibili).

559307_10150642054605808_770844524_n

Fonte immagine: pagina Facebook di Lush Italia

Ma l’aspetto su cui Lush dà il meglio di sé è proprio il naming dei prodotti, curati anche nella traduzione italiana. E così abbiamo Mano Ciao, il siero mani solido che si scioglie sfregandolo tra le mani, oppure Crine Tempestose, la crema styling per domare i capelli crespi e i riccioli ribelli.

lush_prodotti

 

facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedinmailby feather

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *